News

Ciné – Giornate di Cinema, rinviata al 2021

la manifestazione estiva dell’industria cinematografica nazionale rimanda la decima edizione a tempi migliori

Ciné – Giornate di Cinema, la manifestazione estiva dell’industria cinematografica nazionale, promossa e sostenuta da ANICA ed ANEC, prodotta ed organizzata da Cineventi prevista dal 30 Giugno al 3 Luglio, ha sospeso l’edizione 2020, riprogrammandola al 2021.

Il protrarsi nel tempo dell’emergenza sanitaria e il blocco totale di tutte le attività dell’industria cinematografica hanno portato le associazioni di categoria, in accordo con Cineventi, alla scelta di rimandare tutto a periodi più consoni.

‘Dal punto di vista professionale siamo ancora in un momento di grande incertezza’ commenta Luigi Lonigro, Presidente sez. distributori di ANICA ‘perché a nessuno è ancora chiaro quali saranno i tempi e i modi che ci porteranno alla riapertura delle sale ed alla ripresa delle nostre attività. Le associazioni, unite più che mai, stanno lavorando quotidianamente per far sì che l’industria possa farsi trovare pronta per ripartire in modo coordinato ed impetuoso. Speriamo che nel 2021 si possa tornare ad un’edizione di Ciné ancora più ricca rispetto al passato, coscienti dell’importanza che l’evento professionale di Riccione organizzato da Remigio Truocchio e Valeria Cosenza, ha per l’intera industria.

L’edizione del 2021 che celebrerà il 10° anniversario della manifestazione, sarà un appuntamento speciale per l’intero evento e il suo Trade Show, oltre che una nuova opportunità di rilancio, in cui capitalizzare le sinergie e la creatività che si potranno sviluppare in quest’anno di sospensione.

‘Il rinvio al 2021 della 10° edizione di Ciné’ continua Mario Lorini, Presidente ANEC ‘rappresenta, in questa fase drammatica della nostra attività, non solo una scelta dovuta ma anche un atto di sensibilità nei confronti di tutti coloro che sono stati colpiti dalla pandemia, nella salute e negli affetti oltre che nelle attività economiche. Gli esercenti e tutti i professionisti del Cinema sostengono tale decisione, nella condivisione della necessità di essere uniti e di rimboccarsi le maniche in vista della ripresa delle nostre attività, che va sin da ora pianificata con attenzione, anche a livello internazionale, e sostenuta da tutte le forze in campo, incluse le Istituzioni. L’edizione 2021 di Ciné non potrà che rappresentare al meglio la forza e la determinazione della nostra industria.”

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button