Cultura e Società

La curiosa storia della Chiesa americana con Darth Vader

La scultura del Sith ci guarda dall'alto di una delle cattedrali gotiche più grandi al mondo

Star Wars rappresenta una parte importante della nostra cultura, non solo di quella Nerd. Tanto che siamo abituati a riconoscere i personaggi di quella galassia lontano, lontano su maglietta e gadget di ogni tipo, fino ad arrivare a delle vere e proprie opere d’arte pop. Ma nessuna è particolare quanto la maschera di Darth Vader che svetta dalla sommità di una Chiesa americana, la National Cathedral di Washington, D.C.

Darth Vader ci guarda dall’alto di una Chiesa americana

La National Cathedral di Washington rappresenta una delle più importanti chiese negli Stati Uniti d’America. Gli ultimi quattro Presidenti hanno assistito qui alla messa subito dopo l’inaugurazione, qui si sono tenuti i funerali di dieci ex-Presidenti (il più recente George Bush Sr. nel 2018). Ed è anche una delle cattedrali gotiche più grandi del mondo: la sesta, per essere precisi.

Come molte cattedrali gotiche, un gran numero di gargoyle e grotteschi la adornano. Figure fantastiche, che nel caso dei gargoyle fanno da fine del canale di scolo dell’acqua piovana (viene dalla stessa parola latina da cui arriva il “gorgoglio” dell’acqua). Mentre invece i grotteschi sono elementi semplicemente decorativi.

Non si conosce la ragione per cui gli architetti medioevali hanno messo questi mostri di pietra a sorvegliare le cattedrali. Ma si pensa che potesse servire per ricordare a chiunque entrasse del divino e del diabolico. Come i bestiari dell’epoca, erano pensati per affascinare ma anche per spaventare. Quale descrizione potrebbe essere più adatta per il Lord Fener della trilogia originale?

Darth-Vader-Chiesa gargoyle grottesco

Un concorso per cercare il nuovo grottesco

L’arte riflette il tempo in cui viene creata: gargoyle e grotteschi riflettono il gusto fantastico dell’epoca in cui iniziarono ad andare di modo, nei secoli dopo l’anno Mille. Ma quali statue scegliere quando la chiesa è molto più moderna? Nel 1986 la National Cathedral terminò la costruzione di due nuove torri e decise di chiedere ai bambini quale grotteschi scegliere. Dopotutto, chi meglio di un bambino per scegliere una figura che lascia a bocca aperta?

La chiesa pubblicò il concorso nella pubblicazione National Geographic World. Un bambino, Christopher Rader, scelse Darth Vader come soggetto. Riuscì a classificarsi al terzo posto, all’interno dei quattro design che avrebbero decorato gli angoli delle nuove torri. Lo scultore Jay Hall Carpenter creò quindi un modello, che il muratore Patrick J. Plunkett scolpì e posizionò sulla torre.

La statua di Darth Vader è situata sul lato nordovest della Chiesa. Per vederlo serve un binocolo dal parcheggio di fronte al grottesco ma durante i mesi caldi (da maggio a settembre) potete fare una visita guidata per ammirarlo. I curatori della cattedrale spiegano che è l’attrazione preferita della chiesa, che visitano ogni anno mezzo milione di turisti. Forse non è il primo motivo per andare a Washington, ma è piuttosto popolare.

grottesco chiesa darth vader

Darth Vader è il perfetto gargoyle moderno per una chiesa gotica

Darth Vader rappresenta alla perfezione quello che un gargoyle moderno dovrebbe essere (anche se tecnicamente è un grottesco e la nostra coscienza Nerd ci obbliga a farlo notare mentre ci sistemiamo gli occhiali). Come le bestie magiche del medioevo, la prima volta che abbiamo visto Una Nuova Speranza ci ha incantato già solo per la sua forma. Il casco nero ha attratto la nostra attenzione per due motivi: perché cela un mistero e perché rappresenta il Male.

Ma nell’evoluzione del personaggio, abbiamo scoperto che prima di ottenere la spada laser rossa era una persona buona. Con L’Impero Colpisce Ancora (e con i prequel) abbiamo appreso che anche i migliori possono cadere. Un monito morale, che si sembra facile (e speriamo non troppo blasfemo) trasformare in pseudoreligioso e attaccare al cornicione di una chiesa. Meglio di quanto possa fare qualsiasi Gargoyle (tranne forse quelli della serie animata).

Inoltre, in questa chiesa di Washington decorata con uno stile trapiantato dall’Europa, il casco di Darth Vader rappresenta l’unica opera davvero originale della facciata. Un personaggio al 100% americano, creato da George Lucas e a cui hanno dato vita decine di persone fra attori, doppiatori, animatori e tecnici. E conoscendo l’apprezzamento di Lucas per “L’Eroe dai Mille Volti” e per la mitologia, probabilmente una parte di lui si aspettava che la chiesa potesse ispirarsi a Hollywood, per una volta.

Lord Vader rappresenta l’emblema perfetto per qualsiasi religione che voglia sostituire gargoyle, demoni e bestie di ogni tipo dai propri edifici. Tranne che per la Chiesa di Star Trek, sarebbe crudele.

OffertaBestseller No. 1
LEGO Star Wars Casco di Darth Vader, Set da Costruzione per Adulti, Regalo da Collezione, 75304
  • Dimentica lo stress della vita quotidiana e goditi un po’ di tempo di qualità ricreando tutti i minacciosi dettagli del Casco di Darth Vader con questo kit di costruzione LEGO Star Wars (75304) collezionabile.
  • Ricrea l’iconico design del Casco di Darth Vader con i mattoncini LEGO per ricordare le scene classiche della saga di Star Wars e posizionalo sul supporto con targhetta per esporlo ovunque desideri.
  • Questo set fa parte di una serie di modelli di caschi LEGO Star Wars collezionabili da costruire ed esporre che a maggio 2021 si arricchirà ulteriormente con il nuovo Casco da Scout Trooper (75305).
  • Questo set da 834 pezzi offre un’esperienza di costruzione impegnativa e gratificante ed è il regalo ideale per Natale, compleanno o qualsiasi altra occasione per tutti i fan di Star Wars, i costruttori LEGO esperti o gli amanti del fai da te.
  • Il modello costruibile Casco di Darth Vader, che misura 20 cm di altezza, 15 cm di larghezza e 14 cm di profondità, non occupa un grande spazio di esposizione, ma ha un incredibile impatto visivo.
Source
CBR

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, Nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button