Cinema e Serie TVFilm

Catwoman: Halle Berry ed il celebre discorso ‘di vittoria’ ai Razzie Awards

L'attrice, una delle poche a ritirare il premio di persona, fu grande protagonista sul palco del 25° Golden Raspberry Awards grazie alle sue parole

Catwoman è un film del 2004 diretto da Pitof ed interpretato da Halle Berry, Sharon Stone e Benjamin Bratt. Vede come protagonista il personaggio con il nome della criminale della DC Comics Catwoman, ma il film non fa parte dell’universo cinematografico della DC. Nonostante le premesse iniziali, lo show si è rivelato un vero e proprio flop. Basti pensare che fu candidato a ben sette Razzie Award, vincendo per il Peggior film, Peggior attrice protagonista, Peggior regista e Peggior sceneggiatura. Ad oggi è insomma considerato uno dei peggiori film mai realizzati.

Ma è proprio dai Razzie Awards che arriva una scena rimasta nella mente di molti e legata proprio a Carwoman. Vogliamo infatti raccontarvi e ricordarvi il celebre discorso di “vittoria” fatto da Halle Berry ai Razzie dopo aver conquistato il premio come peggior attrice protagonista.

Il discorso di Halle Berry ai Razzie Awards

Halle Berry è una delle poche superstar di Hollywood ad aver avuto il ‘coraggio’ di presentarsi ai Razzie Awards di persona per accettare il loro trofeo. L’attrice è apparsa al 25° Golden Raspberry Awards nel 2005 dopo aver vinto il premio come peggior attrice per Catwoman e ha portato con sé un accessorio molto speciale: il suo Oscar come miglior attrice per Monster’s Ball.

“Prima di tutto voglio ringraziare la Warner Bros”, ha esordito allora Halle Berry sul podio, come potete ascoltare nel video che trovate sopra. “Grazie per avermi messo in un film di merda, orribile!” ha tuonato. Il discorso continua: “Non ho mai pensato in vita mia che sarei stata quassù a vincere una Razzie”, ha ammesso di fronte alla folla eccitata mentre fingeva di essere soddisfatta. “Voglio dire, non è come se avessi mai aspirato a essere qui. Ma grazie!”

Tenendo in mano il suo Oscar, la Berry ha poi scherzato: “No, non devo restituirlo – c’è il mio nome sopra!” E ancora: “Per fare una pessima prestazione bisogna avere dei pessimi attori attorno a te”. Inoltre ha “ringraziato” il suo manager, il suo agente, i suoi avvocati, gli scrittori del film e i suoi colleghi membri del cast di “Catwoman”, tra cui Alex Borstein, che ha portato sul podio.

Halle Berry, ai Razzie Awards, ebbe un ‘pensiero speciale’ per il regista di Catwoman , il francese Pitof: “è stata una gioia venire a lavorare ogni giorno con te, anche se non capivo che diavolo dicevi, e i risultati si sono visti”. L’attrice mise poi fine al suo discorso con grande classe: “Se non sei in grado di accettare le sconfitte non potrai essere una buona vincente, se non accetterai le critiche non sarai degna di essere lodata”.

Cosa non ha funzionato in Catwoman? Le parole di Halle Berry

Halle Berry con Catwoman ha vissuto una delle delusioni più cocenti della sua carriera. L’attrice non si è mai tirata indietro, e qualche tempo fa è tornata sul tema, raccontando cosa veramente ha contribuito a rendere il film un flop clamoroso. “Fu molto deludente. Era in anticipo sui tempi. – ha esordito l’attrice, per poi spiegare – Nessuno era pronto ad investire quella quantità di denaro in una star d’azione femminile nera. Semplicemente non erano sicuri del suo valore. Era lì che eravamo”.

L’attrice ha ammesso di aver compreso sin dall’inizio che il film avrebbe potuto non ottenere grandi risultati. Questa la sua spiegazione: “La storia non sembrava del tutto giusta. Ricordo di aver avuto quella discussione ‘Perché Catwoman non può salvare il mondo come fanno Batman e Superman? Perché sta solo salvando le donne da una crema per il viso che sfigura la faccia?” Purtroppo: “Ma io ero solo un’attrice a pagamento. Non ero il regista. Avevo ben poca voce in capitolo”.

Razzie Awards, cosa sono?

1424606314-veryawareI Golden Raspberry Awards, detti anche Razzie Awards, sono premi assegnati annualmente agli attori,  sceneggiatori, registi, film e alle canzoni peggiori della stagione cinematografica precedente. L’ironico premio consegnato dalla Raspberry Foundation consiste in un lampone appoggiato su un nastro Super 8 dipinto in oro dal valore di 4,97 dollari.

I primati

Dopo aver ricordato il discorso epico di Halle Berry durante la premiazione per Catwoman, ricordiamo altri colleghi che hanno vinto questo non ambitissimo premio. Nel 2010 Sandra Bullock ha vinto un Razzie come peggiore attrice per A proposito di Steve e il giorno dopo l’Oscar come migliore attrice per il suo ruolo in The Blind Side. Il film più premiato di sempre è Jack e Jill (Jack and Jill), che ha ricevuto nel 2011 ben 10 Razzie! L’attore più premiato in assoluto invece è Sylvester Stallone, con 31 candidature e 10 premi conquistati, compreso quello di peggiore attore del Ventesimo secolo. Madonna, invece, ha ottenuto il Razzie Award come peggior attrice del Ventesimo secolo.

Adam Sandler ha vinto sia come peggior attore che come peggior attrice!

Nell’edizione del 2004, Arnold Schwarzenegger ha conquistato il premio di “perdente dei perdenti“, avendo ricevuto 8 candidature senza mai vincere il Razzie Award. Adam Sandler è invece riuscito a vincere sia il premio come peggiore attore che come peggiore attrice è stato grazie alla doppia interpretazione in Jack e Jill. Will Smith e suo figlio Jaden Smith sono gli unici attori padre e figlio ad aver vinto per lo stesso film, vincendo come peggior attore protagonista (Jaden), peggior attore non protagonista (Will) e peggior coppia per il film After Earth. Il piccolo Smith ad oggi è l’attore più giovane ad aver conquistato il Razzie.

Razzie Awards 2020: Cats protagonista

A stravincere, come da pronostico nei Razzie Awards del 2020, è stato Cats: il musical di Tom Hooper, che si è aggiudicato sei statuette Golden Rasberry. Le categorie premiate sono state: Peggior film, Peggior regista, Peggior sceneggiatura, Peggior attrice e attore non protagonisti, Peggior accoppiata sullo schermo, assegnata a «Qualunque duo di peli mezzi umani e mezzi felini». Anche i due attori John Travolta e Hilary Duff sono saliti alla ribalta con i premi di peggior attore e attrice. Da segnalare anche il vincitore del Razzie Redemeer Award, il premio del riscatto, che è andato a Eddie Murphy, che si è appunto riscattato con Dolemite Is My Name.

Offerta
Catwoman
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Warner Bros
  • Berry,Bratt,Stone (Actor)
  • Audience Rating: G (audience generale)

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button