News

Brian Lee O’Malley a Lucca Comics: saliamo di livello

Lucca Comics si è sempre distinta per essere l'evento italiano in cui tutti gli editori di fumetto presentando i propri programmi futuri, elencano le novità per il prossimo anno ma sopratutto cercano di svettare gli uni sugli altri grazie ai diversi ospiti presenti presso i loro stand.
Riuscire a portare un autore in fiera è sinonimo di serietà da parte dell'editore che al tempo stesso riesce ad accontentare i propri lettori e al tempo stesso cucire rapporti più stretti sia con il proprio ospite, mostrando quanto il suo lavoro sia apprezzato anche all'estero, sia con l'editore a cui appartengono i diritti.
Nelle ultime edizioni abbiamo potuto conoscere grandissimi fumettisti provenienti da tutto il mondo: da Jiro Taniguchi a Geoff Johns, Takeshi Obata, Gabriele Dell'Otto, Leo Ortolani e moltissimi altri.
Nell'anno della "rivoluzione" Rizzoli Lizard ospiterà  Brian Lee O’Malley, il papà di Scott Pilgrim. 
Canadese di nascita, O'Malley è un autore che miscela al meglio le caratteristiche dei comics americani con uno stile ampiamente orientale, riuscendo a coinvolgere i propri lettori con storie che rappresentano perfettamente il periodo dell'adolescenza. 
Il suo stile sposa sia la tradizione fumettistica americana, suo primo impatto con il medium, sia quella del manga. A detta dell'autore stesso Rumiko Takahashi è stata una sua grande fonte d'ispirazione, elemento riscontrabile nella rappresentazione dei personaggi, in modo particolare dei grandi occhi, ma lo si può osservare anche nella scelta dell'uso della bicromia nell'illustrare Scott Pilgrim, opera che ha permesso ad O'Malley di diventare un autore riconosciuto a livello internazionale. 
Le storie dell'autore canadese possono essere tutte collegate da un unico filo conduttore, l'adolescenza. Il periodo che più di ogni altro segna la crescita e la caratterizzazione di ogni singolo individuo è il tema che unisce tutti i suoi racconti, un tuffo nel passato verso momenti che ci sembrano così unici sebbene circondati da un'aura di normalità. 
Nelle sue opere O'Malley rappresenta i problemi che i ragazzi devono affrontare durante la loro vita arricchendoli di elementi fantastici: chi ha letto, o visto il film del 2010 con Michael Cera, Scott Pilgrim si è trovato catapultato in una normale storia di amore adolescenziale combinata al mondo dei videogames: vite extra, una Lega di Malvagi Ex, boss da sconfiggere e power up non sono affatto estranei alle avventure di Scott. 
L'elemento arcade è ciò che è ha portato notorietà alla serie di volumi di Scott Pilgrim grazie al senso di innovazione e rottura che essi hanno portato al panorama dei comics, nonostante la lunga attesa di 6 anni per poterne leggere la conclusione. Durata della storia che ha portato i lettori a crescere al fianco dei personaggi, affrontando insieme le diverse sfide a cui la vita sottoponeva entrambi diventando così un protagonista aggiunto del racconto di O'Malley.
Il passo successivo è stato Seconds, che come intuibile dal suo nome può essere considerata la seconda opera di O'Malley (sebbene il primo racconto dell'autore sia Alla Deriva del 2003) che verrà pubblicata proprio in vista di Lucca Comics.
Ancora una volta ci si focalizzerà sullo strano caso di Katie, una ragazza in grado di rivivere più volte le stesse giornate per riparare gli errori commessi, basta mangiare un fungo, andare a dormire ed il gioco è fatto. 
Storie di crescita e formazione, in cui i protagonisti vivono la propria vita al massimo delle possibilità sebbene la via sia disseminata da diversi ostacoli lungo il percorso. 
I ragazzi di O'Malley sono in viaggio per scoprire se stessi, in continua ricerca della propria autodeterminazione. 
Un autore poliedrico e poco convenzionale animerà Lucca Comics & Games durante tutti i giorni della manifestazione firmando autografi e dedicando i suoi albi presso lo stand Rizzoli Lizard
Il 31 Ottobre, dalle ore 11:00 presso la Sala Chiesa di S. Giovanni, si terrà un incontro interamente dedicato all'estro creativo di Brian Lee O'Malley e scommettiamo che potrà anche essere improvvisata una jam session, O'Malley è pure un musicista!

Mattia De Poi

Anche conosciuto come Il Nini, Mattia è il lato gioioso di Orgoglio Nerd. Biondo e curioso, è appassionato di ogni genere fumettistico, Gunpla e avventure. Portatelo in viaggio, all'organizzazione ci penserà lui.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button