Cultura e SocietàEventi e MostreFumettiLetteratura e fumetti

80 anni di Bonelli in mostra

La storica casa editrice italiana protagonista di una mostra a Milano, tra passato e futuro

Correva l’anno 1941 quando Gianluigi Bonelli diede vita a una casa editrice destinata a cambiare per sempre il mondo dell’editoria italiana, soprattutto quella del fumetto. 80 anni dopo quella prima scintilla è cresciuta fino a diventare Sergio Bonelli Editore, una delle realtà più importanti della nona arte tricolore. Una storia incredibile, che merita grandi celebrazioni in occasione di questo anniversario importante. Ed ecco quindi che a La Fabbrica del Vapore di Milano debutta una grande mostra che porta i visitatori a scoprire tutto su Sergio Bonelli Editore e i suoi personaggi iconici, da Tex a Dylan Dog, passando per Morgan Lost, Julia e Dampyr.

Sergio Bonelli Editore, una mostra per ripercorrerne la storia

Apre le porte oggi Bonelli Story. 80 anni a fumetti, la più ricca e rilevante mostra realizzata finora sulla casa editrice che ha dato i natali ad alcuni dei personaggi più iconici della storia del fumetto tricolore. Un viaggio nella storia di questa realtà editoriale e soprattutto nei tanti generi che le sue pubblicazioni hanno attraversato. E che naturalmente continuano a esplorare, con numerosi personaggi ancora presenti nelle edicole di tutta Italia.

Anzi, nel corso della mostra non si guarda solamente al passato di Bonelli, ma c’è spazio anche per proiettarsi avanti nel tempo. I visitatori hanno infatti la possibilità di dare uno sguardo in anteprima a storie attualmente in lavorazione (fra cui alcune estremamente attese dai lettori) oltre che ai diversi progetti della casa editrice che vanno oltre i confini degli albi. Fra questi, l’adattamento animato di Dragonero e la trasposizione sul grande schermo delle avventure di Dampyr, primo passo di un Bonelli Cinematic Universe.

Questo progetto, premiato dall’avviso pubblico “Promozione Fumetto 2021” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, nasce dalla collaborazione tra Gianni Bono, Sergio Bonelli Editore e COMICON, con il supporto del Comune di Milano.

Davide Bonelli ha così commentato l’apertura di questa mostra:

Confesso di provare un sentimento di orgoglio e di felicità nel presentarvi una mostra nata per ripercorrere gli ottant’anni di vita della nostra Casa editrice. Mio padre Sergio ci ha purtroppo lasciati il 26 settembre 2011, ed è anche e soprattutto a suo nome che la redazione di Via Buonarroti 38 non ha mai smesso di pubblicare, progettare, ‘immaginare’ nuove iniziative legate al nostro mezzo di comunicazione preferito, il fumetto.

Ricordo ancora nitidamente i giorni lontani in cui, bambino o adolescente, vedevo mio padre scrivere di getto, come se fosse la cosa più facile del mondo, centinaia di pagine dei suoi amatissimi Zagor e Mister No (con qualche divagazione nel mondo di Tex), oppure leggere, rileggere o correggere per l’ennesima volta, con pignoleria, sia le pagine di un albo pronto per essere consegnato al tipografo sia quelle di un albo da ristampare: era molto attento alle virgole, alle ripetizioni, ai refusi, alla posizione dei balloons all’interno di ogni vignetta. E intanto se ne stava tranquillamente seduto accanto a me, a guardare una partita di calcio in televisione“.

Un’esplorazione completa dell’universo bonelliano

bonelli mostra milano fabbrica vapore

Visitare questa mostra è assolutamente un piacere per qualunque appassionato di fumetto, dai novizi a chi ha la collezione completa di Tex fin dal primo numero. Ad accogliere all’ingresso c’è una prima sezione dedicata alla storia in generale della casa editrice, per approfondire le figure che si sono avvicendate alla sua guida.

Successivamente il percorso espositivo si sviluppa per generi, ciascuno abbinato a uno o più personaggi iconici della casa editrice. Si tratta di una scelta assolutamente vincente, che permette di dare il giusto risalto alle figure che hanno reso celebre la casa editrice (a partire naturalmente da Tex, protagonista della sezione dedicata al western che apre l’esposizione) ma al contempo offrire spazio anche ai tantissimi altri titoli che Bonelli ha pubblicato in questi 80 anni. Dopotutto non si tratta solo di una celebrazione di singoli personaggi, ma di tutta la storia dell’editore.

In ogni sala si potrà riscoprire quindi un pezzo del percorso di SBE, con approfondimenti ricchi di dettagli e aneddoti. I testi circondano le esposizioni di tavole originali e tanto altro materiale dedicato al mondo bonelliano. Si va dalle statue ai giochi da tavolo, dalle magliette fino ai videogiochi e alle sceneggiature originali dei fumetti, passando anche per tanti pezzi unici e rarissimi, di cui alcuni esposti per la prima volta al pubblico.

Apprezzabile poi la cura nel creare una mostra che fosse pop e divertente da esplorare. Se già un ottimo risultato di impatto si ottiene con le scenografie coloratissime, è divertente l’idea di inserire per ognuno dei personaggi principali una raccolta di statistiche bizzarre. Quante volte Dylan Dog ha costruito il suo galeone? E quante bistecche e patatine ha ordinato Tex Willer nella sua storia editoriale? Visitando questa mostra potrete scoprirlo!

La mostra che immerge nel mondo di Sergio Bonelli Editore

bonelli mostra milano fabbrica vapore

Un aspetto che questa mostra non sottovaluta è la creazione di photo opportunity. Nel corso di tutto il percorso si possono trovare dei cartonati che ricostruiscono con cura gli ambienti o le copertine delle avventure fumettistiche degli eroi bonelliani. Piccoli angoli dove scattare foto ricordo simpatiche, posizionati e realizzati con attenzione. Un dettaglio che nell’era dei social network può essere molto importante ma che non sempre si può dare per scontato. Gli appassionati sapranno apprezzare la possibilità di trovarsi fianco a fianco di Dylan Dog nella sua prima iconica cover.

Meritevole anche la sezione della mostra dedicata al futuro di Sergio Bonelli Editore. In questi spazi si può vedere una selezione di tavole tratte da storie non ancora pubblicate. Non vi anticipiamo nulla su quali siano, ma vi assicuriamo che c’è del materiale che può interessare ogni appassionato di fumetto. Questo senza contare un interessante approfondimento sui tanti progetti della casa editrice che guardano ad altri media.

Bonelli Story. 80 anni a fumetti è quindi un’esposizione che vale assolutamente la visione, sia per i più innamorati della casa editrice che per chi magari la vuole conoscere. Si tratta di un ottimo modo per scoprire la storia eccezionale di una delle realtà più importanti del nostro Paese. Usciti dalla mostra vi ritroverete con una voglia incredibile di leggere fumetti e non c’è testimonianza migliore dell’ottimo risultato ottenuto.

La mostra Bonelli Story. 80 anni a fumetti è disponibile nello Spazio Messina de La Fabbrica del Vapore a Milano in Via Giulio Cesare Procaccini, 4. L’esposizione sarà aperta dall’8 ottobre al 30 gennaio 2022. Per maggiori informazioni su orari e costi, vi rimandiamo al sito ufficiale.

Box Tutto Attica
  • Bevilacqua, Giacomo Keison (Author)

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button