Cinema e Serie TVNews

Netflix bloccò una battuta su David Fincher in BoJack Horseman

Nella scena tagliata c'è un riferimento a uno dei migliori film del regista

Raphael Bob-Waksberg, il creatore di BoJack Horseman, ha condiviso la sceneggiatura di una scena che coinvolge il regista David Fincher e che Netflix gli aveva chiesto di rimuovere dalla serie animata. Il creatore ha riportato per la prima volta la notizia della scena in questione su Twitter in risposta al fatto che Dave Chappelle sarà tra i protagonisti del festival Netflix Is a Joke, a Los Angeles dal 28 aprile al 2 maggio 2022. Il tutto perché negli ultimi mesi il comico Chappelle è stato al centro di polemiche per il suo speciale di The Closer, andato in onda su Netflix e accusato di essere dannoso per la comunità transgender. Anche i dipendenti del servizio hanno criticato lo speciale, ma la società stessa ha continuato a difenderlo.

La storia

Secondo Bob-Waksberg, Netflix ha avuto più problemi con il potenziale offensivo di una scena che prevedeva il coinvolgimento del regista David Fincher nella prima stagione di BoJack Horseman.

Sono ancora perplesso per il fatto che Dave Chappelle, secondo gli accordi, possa dire quello che vuole nello show e che Netflix lo pubblichi senza problemi, purché inedito“, ha scritto. “È normale per i comici? Perché Netflix una volta mi ha chiesto di cambiare una battuta in quanto erano preoccupati che potesse turbare David Fincher“. Bob-Waksberg ha ammesso anche che la sua era una “scena stupida” e che Netflix aveva ragione a volerla tagliare. Eppure, il creatore della serie ha ribadito: “Intendo dire che è sciocco per una rete fingere di avere le mani legate quando si tratta dei contenuti che pubblicano sulla propria rete“.

Dopo aver rivelato l’esistenza della scena tagliata, i fan hanno chiesto di saperne di più. Bob-Waksberg ha accettato di condividere la sceneggiatura di tale segmento, ma solo se 100 persone avessero risposto al suo thread con le ricevute delle donazioni fatte a Trans Lifeline. Si tratta di un’organizzazione senza scopo di lucro che offre supporto emotivo e finanziario alle persone trans in crisi. Dopo aver raccolto oltre $ 2.000 per beneficenza e grazie al contributo di 100 donazioni, Bob-Waksberg ha pubblicato la sceneggiatura della scena; una scena che proviene da una prima bozza della prima stagione di BoJack Horseman, (episodio 7, Say Anything). Di seguito potete vederne il contenuto:

BoJack Horseman e la scena con David Fincher bloccata

Nella scena in questione la principessa Carolyn partecipa a un baby shower organizzato per la sua amica Kirstin. Si tratta di una sottotrama e di un personaggio che alla fine il creatore ha tagliato dall’episodio. Si scopre poi che anche David Fincher è tra gli invitati al baby shower. Il personaggio inizia a parlare con la principessa. Notando il regalo del regista, Carolyn chiede ripetutamente a David Fincher “Cosa c’è nella scatola?“. Quest’ultimo impiega qualche secondo per rendersi conto che la donna sta facendo riferimento al finale del suo film Se7en.

Dopo aver letto la trama, un critico statunitense si è detto basito per la scelta di Netflix di eliminare il segmento perché offensivo. BoJack Horseman ha poi ammesso che probabilmente aveva interpretato male le note negative a riguardo. Secondo il creatore, è possibile che la società ritenesse la scena poco divertente, e per questo l’ha dovuta tagliare.

Ricordiamo che David Fincher ha lavorato con Netflix, producendo e talvolta dirigendo show come House of Cards e Mindhunter. Ha anche diretto il film vincitore dell’Oscar Mank per Netflix. È inoltre produttore esecutivo della serie animata antologica Love, Death & Robots, ora rinnovata per una terza stagione, e della serie di video saggi Voir.

Colorfamily Tazza Mug - Bojack Horseman - Bojack Horseman - silhuotte - Idea Regalo
  • Tazza mug in ceramica
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Utilizabile in microonde
Via
cbr.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button