Cinema e Serie TVFilm

Cos’ha ancora da dirci Avatar?

Sono passati tredici anni dall’uscita del primo film, il famoso Avatar, e ora mancano giusto poche ore all’arrivo di Avatar 2: La Via dell’Acqua. Un film che all’epoca ha fatto parlare di sé, che ha conquistato il box office diventando una delle pellicole più famose nel panorama cinematografico. Ora, dopo 13 anni, se ne parla ancora come se fosse la prima volta.

Avatar è quel genere di film che o piace, oppure no; spesso non ci sono vie di mezzo. Dobbiamo però ammettere che il suo successo e la sua presenza hanno decisamente arricchito il cinema. Dal 2009 ad oggi sono cambiate molte cose: tecnologie, storie da raccontare, modus operandi ma il mondo di Pandora continua inevitabilmente ad affascinarci.

Che cosa ci ha lasciato Avatar e cos’altro ha da dirci ancora questo kolossal della fantascienza?

Una riflessione in attesa di Avatar 2: La Via dell’Acqua

Avatar, il primo capitolo, ha immediatamente conquistato il pubblico. Il merito, in primo luogo, è stato dell’immenso salto di qualità nella tecnologia e negli effetti 3D, che ha dato vita ad un’incredibile esperienza in sala, diversa da quella che si era vista negli ultimi anni. Molto spesso viene naturale dire: “No, okay, lo vedrò in DVD” ma quando si tratta di pellicole come Avatar, non si può.

James Cameron ha affermato: “Se non hai visto Avatar al cinema allora non l’hai mai visto veramente.” E su questo, cari lettori, non possiamo dargli torto. Ci sono alcune pellicole in cui l’ambiente teatrale migliora completamente l’esperienza visiva e audio. Per Avatar, questo è stato più vero di qualsiasi altro film.

Qualche mese fa abbiamo avuto l’opportunità di vedere in anteprima qualche scena di Avatar 2: La Via dell’Acqua con il supporto degli occhialetti 3D. Quella vissuta all’interno della sala cinematografica, anche se per pochi minuti, è stata un’esperienza indimenticabile e a dir poco sorprendente. Da un punto di vista di tecnologia il 3D ha subito ancora più cambiamenti, immensi e ora offre un’esperienza ancora più avvolgente e unica. Sembra davvero di trovarsi all’interno delle ambientazioni del film e questo aspetto ci ha lasciato più e più volte a bocca aperta.

All’interno di questo discorso è necessario mettere in evidenza un altro aspetto importante: il prezzo del biglietto che, all’epoca, ha favorito di gran lunga Avatar. Nel corso degli anni i prezzi delle sale 3D sono aumentati a vista d’occhio: questo perché ci si è resi conto delle vere potenzialità del 3D, potenzialità che negli ultimi anni hanno raggiunto livelli incredibili – e su questo non abbiamo dubbi, perché lo abbiamo provato sulla nostra pelle.

Per quale motivo abbiamo però stiamo parlando dell’aumento dei prezzi? Perché all’epoca, quando Avatar ha debutto al cinema, è stato uno dei primi film a beneficiare dei prezzi ancora bassi. Questo ha quindi permesso a più persone, se non tutti, di correre al cinema e ammirare questo capolavoro cinematografico.

In questo modo il film ha avuto l’opportunità di parlare al pubblico di tutto il mondo, in un modo in cui pochi film hanno mai risuonato con gli spettatori. Questo lo si può notare dalle sale cinematografiche piene quando Avatar è stato nuovamente trasmesso al cinema, nonostante i prezzi più alti. Questo significa che la pellicola, nonostante siano passati parecchi anni dalla sua uscita, ha toccato il cuore delle persone. Non importa quindi il prezzo del biglietto: alto o basso che sia, tutti – chi più chi meno – vogliono rivedere questo capolavoro.

Una storia al passo con i tempi

Avatar-2-conferenza-Jon-Landau-orgoglio-nerd
Photo courtesy of 20th Century Studios. © 2022 20th Century Studios. All Rights Reserved.

Qual è stato però l’ingrediente principale, quello che ha permesso al film di sbocciare, tecnologie a parte? La sua storia. Quella di Avatar è una storia che trascende il tempo e che, ancora oggi, ha qualcosa da raccontarci. Non sappiamo con esattezza cosa, nello specifico, ma il mondo e le persone sono in continuo sviluppo e riteniamo che sia lo stesso per il mondo e gli abitanti di Pandora.

I temi affrontati in Avatar, che verranno ripresi anche in questo nuovo capitolo con sfumature più mature e in linea con il nostro tempo, sono profondi e pregni di significato. Avatar affonda le sue radici nella mitologia, mettendo in luce il legame stretto con la natura, la sua importanza e il suo valore. Trattandosi però di mitologia antica, è chiaro ed evidente il modo in cui Avatar riesca a parlare a tutti. È come se riuscisse ad unire ogni persona del mondo, senza distinzione di sesso, religione o altro.

Avatar inoltre è riuscito a trasportarci – e continuerà a farlo – in un mondo incredibile, caratterizzato da così tanti dettagli da sembrare reale. Allo stesso tempo ha parlato al pubblico, alla cultura e alla società di ogni persona, ricordandoci il modo in cui abbiamo distrutto il pianeta a causa della nostra avarizia. Verità semplici ma dirette, di cui siamo consapevoli e che ci spingono a riflettere.

Ci ricorda però che se ci impegniamo possiamo trovare un modo per legarci nuovamente alla natura, rispettandola e donandole le attenzioni che merita.

Quindi, cos’ha da dirci Avatar 2?

In realtà, non lo sappiamo ancora con certezza. L’unico modo per scoprirlo è correre al cinema e lasciare che la magia di Pandora ci catturi ancora una volta. Il mondo di Avatar, così come quello in cui viviamo, è un luogo in continuo sviluppo, caratterizzato da cambiamenti e scalfito dal tempo che scorre inesorabilmente.

Ciò che però sappiamo è che qualsiasi cosa ci dirà Avatar 2: La Via dell’Acqua, di certo sarà qualcosa in linea con il periodo in cui ci troviamo. Qualcosa in grado di farci riflettere a lungo e anche in grado, a modo suo, di cambiarci in quanto esseri umani.

Avatar-2-Jon-Landau-orgoglio-nerd
Photo courtesy of 20th Century Studios. © 2022 20th Century Studios. All Rights Reserved.

Come abbiamo già accennato, Avatar è quel genere di film che può piacere oppure no. Non ci sono vie di mezzo. Al pubblico che lo ha apprezzato, però, ha parlato profondamente. È riuscito a lasciare un segno e indipendentemente dalle vostre preferenze, chiunque riconosce il valore di questo incredibile film.

È una pellicola che ha offerto molto al suo pubblico e al panorama cinematografico generale; un film che, nonostante siano passati 13 anni, ha ancora qualcosa da dire. Così su due piedi non sappiamo esattamente cosa voglia dirci nello specifico ma forse è proprio questo il bello: non sapere nulla.

Una cosa però è certa: Avatar permetterà alle sale cinematografiche di ritornare in vita. I cinema di tutto il mondo saranno di nuovo colmi di persone emozionate, sedute in trepidante attesa su quelle poltrone, e pronte ad ammirare l’ennesimo capolavoro di James Cameron.

Vi ricordiamo che Avatar 2: La Via dell’Acqua debutta ufficialmente nelle sale cinematografiche oggi, 14 dicembre 2022. E voi, siete pronti a tornare su Pandora?

Disney Avatar 16309 Action Figure, taglia unica
  • Figurina avatar: questa action figure da collezione McFarlane Neytiri Avatar premium è progettata con ultra-articolazione e basata sul film Disney Avatar.
  • Dimensioni da 17,8 cm. La figurina Avatar dettagliata è la dimensione perfetta da visualizzare in qualsiasi stanza, armadio o armadio a tua scelta. Con 22 parti mobili, puoi giocare o semplicemente posare la statuetta come preferisci.
  • Include accessori: La figura di Neytiri è presente nel suo look da battaglia di barriera corallina e viene fornita con un arco Eytukan, un coltello e una base da collezione con marchio Avatar che ti consente di visualizzare la tua statuetta Avatar.
  • Speciale bioluminescenza attivata dalla luce nera: La figura Avatar è presentata in una confezione a tema Avatar Movie che si illumina alla luce nera.
  • Compatibile con tutte le figure dei collezionisti: sblocca il mondo dell'Avatar Disney con la statuetta Neytiri. Raccogli tutte le figurine di McFarlane Toys Disney Avatar Film!

Autore

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button