Intrattenimento

Asterix: svelata la copertina de La figlia di Vercingetorige

In uscita in occasione dei 60 anni di Asterix

Svelata la cover del nuovo volume “Asterix e la figlia di Vercingetorige“, in uscita in occasione dei 60 anni di Asterix il 30 ottobre, in Italia. Il titolo del 38° albo ci rivela dunque una scoperta incredibile, l’illustre Vercingetorige aveva una figlia. Trascorsi quindi sessanta anni dopo la sua prima apparizione nelle pagine della rivista Pilote, l’eroe creato dai due geni della Nona Arte, René Goscinny e Albert Uderzo, fa il suo ritorno. Se Asterix e Obelix speravano di riprendersi dalle fatiche del loro precedente viaggio nella tranquillità della bella Armorica ora li attende un’altra avventura ricca di battaglie.

Asterix e la figlia di Vercingetorige: la trama

Scortata da due capi Arverni, una misteriosa adolescente è appena arrivata al villaggio. Cesare e i suoi legionari la cercano. Al villaggio, si mormora che il padre della ragazzina non sarebbe altri che il grande Vercingetorige in persona, sconfitto dai Romani ad Alesia. Il 24 ottobre, Asterix e Obelix tornano in una nuova avventura che si intitolerà La figlia di Vercingetorige, sempre e ancora firmata dal celebre duo formato da Jean-Yves Ferri e Didier Conrad. L’uscita italiana è prevista per mercoledì 30 ottobre.

I due autori Jean-Yves Ferri e Didier Conradn hanno lasciato alcune anticipazioni. “La ragazza è un’adolescente ribelle. Il che è comprensibile: non è facile essere la figlia di un uomo che risponde al nome di Vercingetorige!” La storia girerà quindi su questa grande novità. “Abbiamo svolto numerose indagini su di lei: sul suo aspetto, il suo nome, il suo carattere… Come sapete, Vercingetorige era molto discreto riguardo alla sua vita privata e le fonti storiche sono rare. Ma, vedrete, siamo riusciti a mettere insieme diversi scoop!”

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button