FumettiLetteratura e fumettiNews

Torna Almanacco Topolino, con un mix di storie classiche e inedite

Panini Comics annuncia il ritorno di un titolo che ha fatto la storia del fumetto in Italia

Panini Comics annuncia il ritorno in Italia di Almanacco Topolino: a partire dal 28 aprile, ogni due mesi arriva questo titolo che ha fatto la storia del fumetto. Il primo numero è in edicola, fumetteria e online insieme a Topolino 3414.

Almanacco Topolino torna in Italia

Ogni uscita di questo titolo raccoglie una selezione rara di storie raccolta dagli albi del passato, frutto della fantasia di maestri come Romano ScarpaGiorgio CavazzanoGiovan Battista Carpi o Luciano Bottaro. Il meglio del fumetto italiano, con trame e personaggi amatissimi di cui forse non leggete da anni. Inoltre con Almanacco Topolino arrivano sempre storie inedite in Italia, realizzate dai migliori artisti internazionali. Tutto con aneddoti, approfondimenti e curiosità. Una raccolta pensata per chi ama Topolino da anni e per i lettori più recenti che vogliono recuperare i grandi classici.

Nel primo numero trovate “Paperino e l’Antidollaròssera” di Romano Scarpa (nella sua versione originale apparsa su Almanacco Topolino n. 7 del luglio 1957), “Zio Paperone e le Cianfrusaglie Vittoriose” di Giorgio Cavazzano e Giorgio Pezzin e “Archimede Pitagorico nel Paese dei Sogni” di Carl Barks.

Almanacco Topolino

Un pezzo della Storia di Topolino

L’Almanacco Topolino nasce nel 1947, come serie di uscite speciali della storica collana Gli Albi d’Oro. Per molto tempo la testata ha tenuto la doppia denominazione Albi d’Oro – Almanacco Topolino. Ma come sempre la voce dei lettori è quella che conta: diventò l’Almanacco Topolino. Questa riedizione conserva i tratti caratteristici. Ma offre una copertina speciale: la cover del primo numero, realizzata da Emmanuele Baccinelli, omaggia quella del numero 166 dello storico Almanacco, uscito nell’ottobre del 1970.

Il Direttore di Topolino Alex Bertani spiega: “Il nuovo Almanacco Topolino cerca di recuperare buona parte dello spirito della testata originaria, proponendosi di diventare il punto di riferimento di tutte le produzioni Disney a fumetti mai pubblicate in Italia. A queste si unisce la volontà di riprendere e riproporre al grande pubblico alcune chicche apparse in passato sulla testata”.

Con storie speciali dei grandi autori del passato e avventure inedite fra Paperopoli e Topolinia (ma che a volte si allargano a tutto il mondo), possiamo innamorarci di nuovo del mondo Disney leggendo l’Almanacco. Lo trovate in edicola e fumetteria, oppure sul sito Panini Comics.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button