Cinema e Serie TVFilmNews

All Hail the King: l’aperitivo prima di Shang-Chi

Il cortometraggio su Trevor Slattery merita un rewatch prima di andare al cinema per il prossimo film Marvel

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli debutta proprio oggi al cinema, con un nuovo eroe e un attesissimo villain al debutto cinematografico. Ma prima della prossima avventura nel MCU, vi consigliamo di fare un salto nel passato e guardarvi un Marvel One-Shot che potrebbe tornare utile: All Hail the King, il cortometraggio dedicato a Trevor Slattery.

All Hail the King, il corto da recuperare prima di Shang-Chi

Ricordate cosa sono i Marvel One-Shot? Sono dei divertenti (per lo più) cortometraggi che Marvel ha lanciato insieme alla versione digitale e Blu-Ray dei film della prima e seconda fase del MCU. I primi due corti (Il consulente e Scena comica nel raggiungere il martello di Thor) erano una specie di scena post titoli di coda estesa, arrivata insieme al Blu-Ray di Thor e Capitan America. Con i due successivi Marvel alza il tiro: Item 47 (che arriva con The Avengers) introduce la serie Agents of S.H.I.E.L.D. mentre Agente Carter (con il Blu-Ray di Iron Man 3) è la prima avventura di Peggy da solista, che aprirà poi le porte alla sua serie TV dedicata.

Di recente Marvel ha anche lanciato Peter’s To-Do List insieme a Spider-Man Far From Home, a metà tra bonus e scena tagliata. Ma è del corto uscito con Thor: The Dark World che vogliamo parlare. Perché All Hail the King potrebbe essere un’introduzione perfetta e non scontata a Shang-Chi. E iniziare a spiegare la Leggenda dei Dieci Anelli.

SPOILER ALERT: da qui in avanti spoiler sul cortometraggio Marvel (ma non sul film di Shang-Chi, di cui riportiamo solo le informazioni dal trailer)

All Hail the King: il “finto Mandarino” Trevor Slattery torna protagonista

Se non ricordate la fine di Iron Man 3, nel film diretto da Shane Black si scopre che il Mandarino altro non è che un attore, Trevor Slattery (Sir Ben Kingsley). L’aver interpretato il ruolo del capo dell’associazione terroristica dei Dieci Anelli però lo porta a finire condannato. In carcere, però, è una celebrità. Tanto che ha una schiera di detenuti pronti a difenderlo pur di sentirlo mentre interpreta il ruolo del leggendario villain Marvel.

Affascinato da questa strana forma di celebrità, Scoot McNairy (Jackson Norris) decide di girare un documentario sul famigerato attore. Nella cella, allestita come il camerino di una star hollywoodiana, fissa la sua telecamera e inizia a parlare con Trevor. Dal discorso si capisce che non è la prima volta che dialogano, tanto che l’enorme detenuto-maggiordomo di Mr Slattery non sembra affatto preoccupato.

Durante la breve intervista apprendiamo che già da bambino Trevor ha la passione per il teatro, nella quale sua madre lo ha sempre sostenuto. Anche se lui non poteva esserci al funerale di lei, visto che era in America per l’episodio pilota di Caged Cop, una serie TV in cui un ex-membro del KGB diventa poliziotto negli USA. Anche il pilota non viene trasformato in serie (“forse era troppo sofisticato).

Norris chiede se non è preoccupato di aver fatto arrabbiare il Mandarino vero e i Dieci Anelli. Ed estraendo una pistola high-tech dalla sua telecamera rivela di essere proprio un membro di questa organizzazione. Elimina a fatica il maggiordomo Herman e disarma Slattery, che alla fine del corto sembra ancora non aver capito di essere stato catturato dal Mandarino, che ora lo sta facendo uscire dalla prigione federale per imprigionarlo in altro modo.

all hail the king marvel one-shot streaming-min

Nella classica scena dopo i titoli di coda Marvel, vediamo anche Justin Hammer (Sam Rockwell) in carcere, che si lamenta della fama di Slattery, che invidia profondamente.

Perché è importante per Shang-Chi?

Scriviamo questo pezzo prima dell’aver visto il nuovo film Marvel, quindi non temete gli spoiler. Ma se avete visto il trailer del film, dovreste capire perché questo corto potrebbe essere importante. Se non l’avete fatto, potete rivederlo qui sotto.

A differenza dei fumetti Marvel, sembra che il Maestro di Kung Fu del MCU sia proprio figlio della vera incarnazione filmica del Mandarino, che utilizza una versione più grande in dimensioni (e non si sa se in potere) dei Dieci Anelli. Quindi presto potremo finalmente vedere Mandarino, che nel film si chiama Xu Wenwu e sarà interpretato dalla superstar di Hong Kong Tony Leung ChiuWai.

Nel film è confermata anche la presenza di Ben Kingsley, che forse potrebbe solamente dare una “scusa” alla telecamera per conoscere il classico villain Marvel prima dello scontro con suo figlio. Ma potrebbe anche rientrare nella trama del MCU in un modo nuovo e insospettabile.

Il nostro consiglio quindi è di riguardare il corto. Purtroppo al momento non è disponibile su Disney+ (anche se Marvel negli USA ha persino aggiornato il logo, quindi dovrebbe tornare a breve). Se avete ancora il DVD o il Blu-Ray del secondo Thor, potete procurarvelo facilmente.

Shang-Chi ha come protagonista Simu Liu, con Awkwafina e Michelle Yeoh in ruoli prominente. Ma rivedremo anche l’Abominio di Tim Roth e lo stregone Wong interpretato da Benedict Wong. E non dovrebbero essere gli unici personaggi Marvel a tornare sul grande schermo.

OffertaBestseller No. 1
Funko 52875 POP: Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings - Shang Chi Posed
  • POP! vinile da Funko
  • La figura è alta 9 cm e viene fornita in una scatola da esposizione
  • Guarda le altre figure Funko dedicate a questa collezione
  • Collezionali tutti
Source
Bleeding Cool

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button