Cinema e Serie TV

A Quiet Place Part II: prima immagine del film

A Quiet Place Part II sbarcherà nei cinema il 20 marzo 2020. Intanto è arrivata la prima foto ufficiale che mostra i protagonisti del sequel insieme, pronti ad affrontare nuove minacce. Il magazine Total Film ha pubblicato l’immagine dove possiamo vedere Evelyn e la sua famiglia, composta dai figli Regan e Marcus, senza il marito Lee, scomparso nel primo capitolo della storia. Emily Blunt ha inoltre tra le braccia un neonato.

A Quiet Place 2 Foto
(Photo: Paramount)

I quattro sopravvissuti si muovono in un campo, intenti quindi ad affrontare un viaggio. Il regista e sceneggiatore John Krasinski ha illustrato il suo obiettivo per questo nuovo capitolo: “Amo l’idea del primo film in cui il personaggio di Emily e il mio sono all’insegna del desiderio di sopravvivere in opposizione con la voglia di vivere”.

L’intento è quello di dare uno spunto in più ai ragazzi protagonisti dello show: “Tutto quello che voleva il mio personaggio era rimanere in vita e il suo dice invece ‘Non è abbastanza. Dobbiamo vivere. Dobbiamo permettere a questi ragazzi di essere degli esseri umani”. La sua morte quindi non deve essere stata invana: “E dopo la mia morte amo vedere Emily lottare proprio per questo, affrontando l’idea che forse la sopravvivenza è il modo giusto per affrontare le cose e il suo approccio forse era troppo pericoloso”.

Per quanto riguarda la trama del sequel di A Quiet Place seguirà logicamente il filone del primo capitolo. Nel 2020 la Terra è stata invasa da predatori alieni privi di vista e con un udito estremamente sensibile. L’89º giorno dopo la misteriosa invasione la famiglia Abbott, composta da Lee, la moglie Evelyn, la figlia sorda Regan e i figli Marcus e Beau, cerca rifornimenti nei locali di una cittadina abbandonata, comunicando solo attraverso la lingua dei segni americana.

Anna Montesano

Scrittrice da quando ne ho memoria, dai diari al web. Viaggiatrice incallita e malata di serie tv, appassionata di tv e cinema. Nella vita un solo motto: "Perché rimandare a domani quando puoi vederlo oggi?"

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button