FeaturedFumettiLetteratura e fumetti

I 7 fumetti di Loki da leggere prima della serie MCU

Le migliori storie del Dio dell'Inganno, sia da (anti)eroe che da villain

Loki sta per arrivare su Disney+ con una serie tutta sua: ecco i migliori fumetti per prepararsi alla visione. Sebbene i dettagli sulla trama dello show del MCU siano ancora vaghi, abbiamo qualche consiglio da darvi per prepararvi alle avventure del villain e antieroe Marvel. E trattandosi del Dio dell’Inganno, aspettatevi colpi di scena, cambi di fronte e tradimenti epici a ogni pagina.

I fumetti da leggere prima di iniziare lo streaming di Loki

Con secoli di tradizione nordica alle spalle e quasi sessant’anni di inganni nei fumetti Marvel, la storia di Loki è ricca e variegata. Da cattivo a eroe, per poi tornare cattivo e poi eroe: i cicli di redenzione e tradimento del fratello di Thor si sono ripetuti per decenni, aggiungendo sempre qualcosa di nuovo sul personaggio. La nuova serie MCU promette non solo di vedere una nuova evoluzione di Loki, ma possibilmente molte varianti alternative, a giudicare dal trailer.

Andiamo quindi a esplorare la storia del personaggio e le possibile vicende che la serie TV potrebbe adattare. Con una parentesi dedicata alla Time Variance Authority.

Le origini a fumetti di Loki, il Dio dell’Inganno

Loki nasce dalla fantasia di Stan Lee e suo fratello minore Larry Lieber, che riadattano il mito nordico per i fumetti Marvel. A disegnarlo per la prima volta ci sono i tratti iconici di Jack Kirby, che delinea le corna dell’elmo di Loki per Journey into Mystery #85 nel 1962. La storia di debutto si intitola “Intrappolato da Loki, il Dio dell’Inganno” e descrive brevemente l’origine di Loki. La prima volta lo vediamo intrappolato all’interno di un albero dalle divinità, come avviene nelle leggende. Ma presto Loki affronterà Thor, divenendone da subito il più iconico dei nemici.

marvel-comics-Journey-into-Mystery-85-Loki debutto a fumetti-min

Questo numero segna anche la prima menzione nel mondo Marvel di Asgard e Heimdall, dando profondità alla storia di Thor. Il Dio del Tuono aveva bisogno del fratello per diventare davvero sé stesso.

Loki fa unire gli Avengers, nei fumetti come nei film

Questa storia l’abbiamo già vista in altra versione nel primo film degli Avengers, quindi dubitiamo che la serie TV Loki la riproponga. Ma non possiamo escludere che con i viaggi temporali introdotti in Endgame la versione fumettistica non arrivi in streaming come easter egg. In ogni caso, gli amanti del mondo Marvel dovrebbero leggere il primo numero dei Vendicatori anche solo per la valenza storica.

Loki riesce a controllare l’Incredibile Hulk, sfruttando la sua incredibile potenza per sconfiggere il fratello Thor una volta per tutte. Ma durante la battaglia i primi Avengers riescono a liberare Hulk dal controllo del Dio dell’Inganno e ribaltare la situazione. Thor, Hulk, Iron Man, Ant-Man e The Wasp riescono a sconfiggere Loki. E a conquistare l’interesse dei fan, che ancora oggi adorano vedere i propri eroi Uniti!

Quella volta in cui Thor diventa un rospo

Nel 1986 il più forte degli eroi nordici diventa un rospo. Esatto, come in una favola di altri tempi, ma con l’aggiunta di un Martello volante e di intrighi di palazzo ad Asgard. La storia scritta da Walter Simonson nei numeri #364-366 di Thor inizia con Loki che organizza un piano assurdo per conquistare il trono. Trasforma il fratello in un animale e trova un impostore per sostituire l’erede al trono di Odino.

Al centro della vicenda c’è il rapporto fra fratelli, con Loki che sembra più intenzionato a farsi beffa di Thor che a conquistare il regno. Quando infatti Asgard è in pericolo, ripensa subito a come ha trattato il fratello adottivo. La storia è divertente e fantasiosa ma mostra il carattere di Loki, villain ma solo fino a un certo punto.

Questa versione di Thor è stata talmente amata dai fan che Walter Simonson ha creato suo alter ego, Simon Walterson, che diventa ufficialmente la versione animale di Thor: il coraggiosissimo e potente Throg. Nel fumetto del Lockjaw and the Pet Avengers #1, che segna la nascita della versione a quattro zampe dei Vendicatori. Tutto grazie agli inganni di Loki.

throg-min

Vota Loki, satira politica in salsa Marvel

Nel 2016, alla soglia delle elezioni che avrebbero reso Donald Trump Presidente degli Stati Uniti, Marvel propone un candidato d’eccellenza: Loki. La serie creata da Christopher Hastings, Langdon Foss, Paul McCaffrey, Chris Chuckry e Rachelle Rosenberg resta uno degli esperimenti meglio riusciti di Marvel Comics. In questa storia il Dio dell’Inganno risulta perfetto per trionfare nel sistema politico degli Stati Uniti, anche se la strada alla presidenza è piena di ostacoli anche per un supervillain come Loki.

Il look elegante che il candidato Loki assume nei fumetti lo possiamo scorgere in una delle immagini del trailer, facendoci presagire che potrebbe essere almeno una delle linee temporali che dovrà sistemare nello show su Disney+. E anche se non c’entrasse nulla, vedere il Dio delle Malefatte contendere lo scranno di Washington invece che il trono di Odino merita di certo una lettura.

Offerta
Vota Loki
  • Hastings, Christopher (Author)

War of the Realms, quando il trickster diventa eroe

L’epico battaglia fra i Reami di Jason Aaron è una storia molto più grande di Loki. Se doveste cercare un protagonista, sarebbe senza dubbio Thor. Ma nel primo numero della serie potete ammirare il coraggio eroico di Loki, visto in una luce diversa da come siamo abituati a vederlo. E che vi farà rivivere i momenti più commoventi dell’MCU, che non si è mai sottratta nel far vedere il lato positivo di Loki.

In questo numero vedete l’amore di Loki per la madre Frigga, ma anche lo spirito di sacrificio di cui è capace. E se continuate la serie vedrete almeno una dozzina di avvenimenti davvero epocali, con formazioni di eroi incredibili e rivelazioni da non perdere. Che c’entrano poco con Loki, ma già che state leggendo…

Loki, Agente di Asgard: la redenzione a fumetti del giovane Loki

Questa storia avviene dopo la rinascita di Loki nelle vesti di Young Loki, una versione dell’antieroe che moltissimi fan adorano. Difficile vederla nel MCU (non crediamo vogliano rinunciare a Tom Hiddleston) ma la trama potrebbe essere più simile di quanto crediate. In questa serie di Al Ewing, Lee Garbett, Nolan Woodard e Clayton Cowles, Loki deve fare i conti con i tanti crimini del suo vecchio sé. La All-Mother lo spinge a seguire delle missioni a nome di Asgard, in cambio del perdono per i peccati della sua vita passata. Ma come ci aspettiamo dalla serie MCU, anche quando veste il manto da eroe Loki non smette di ingannare.

In questa serie vediamo anche Loki rompere le bandiere del genere e diventare una donna grazie alle proprie abilità da mutaforma. Nella serie dovrebbe esserci un riferimento alla versione femminile di Loki, anche se sembra che sarà più ispirata a un altro momento nella storia editoriale Marvel.

Lady Loki, il lato femminile dell’inganno

Durante l’arco Avengers: Dissasembled, Loki rischia di fare una pessima fine. Ma è una divinità che riesce sempre a trovare una soluzione e prende possesso nel corpo che dovrebbe appartenere a Lady Sif. Se già l’eroe aveva interpretato il ruolo di donne, da Scarlet Witch a Natasha Romanoff, questa volta porta il suo nuovo corpo femminile senza nascondersi. Diventa Lady Loki, compiendo i soliti inganni e tradimenti. Solo con un look diverso.

Lady-Loki-Marvel-Comics

Nel corso della saga Dark Reign, tornerà in possesso delle sue fattezze solite. Ma non senza averci regalato qualche machiavellico piano, che vale la pena leggere.

BONUS: fumetti sulla Time Variance Authority (TVA)

Sebbene non sia chiaro come sia successo, nel trailer vediamo Loki catturato da un’organizzazione chiamata Time Variance Authority (TVA). Sono dei burocrati che si occupano di controllare le varie linee temporali per evitare problemi. Un concetto piuttosto vago, ma che siamo certi che permetterà a questa nuova serie TV Marvel di regalarci trame uniche (e un mondo di easter egg).

La prima volta che sentiamo parlare di questa agenzia è in Thor #372-373, nel 1986. Il Dio del Tuono aiuta uno dei burocrati a risolvere un caso spinoso. Ma conosciamo meglio l’organizzazione in Fantastici 4 #353-354, quando il team di supereroi viene catturato per dei crimini temporali (la stessa accusa mossa a Loki). In questi numeri scopriamo anche che l’agenzia risiede nella Zona Senza Tempo e conosciamo il personaggio Mobius M. Mobius, che nel trailer è interpretato da Owen Wilson (ed è un riferimento matematico che i Nerd veri apprezzeranno di certo).

Ma probabilmente la serie mostrerà degli elementi originali che approfondiranno quest’organizzazione misteriosa, che non vediamo l’ora di vedere su Disney+ in tutto i suoi paradossi temporali.

I fumetti su Loki che vi abbiamo consigliato non sveleranno la trama della serie TV ma permettono di conoscere più facce di questo enigmatico e carismatico personaggio. Noi non vediamo l’ora che arrivi il primo episodio, voi? Raccontatecelo su Facebook.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button